3 specialità toscane che dovresti conoscere

3 specialità toscane che dovresti conoscere

897
SHARE

La Toscana vanta di una posizione geografica ideale: si affaccia sul mare e ha sul suo territorio montagne e colline che rendono questa regione una vera ricchezza dal punto di vista enogastronomico. Dove si produce del buon vino, la qualità del cibo è una certezza. Ecco tre specialità toscane che devi assolutamente conoscere se sei un amante del vino.

Bistecca alla fiorentina
Impossibile parlare di eccellenze toscane senza cominciare dalla famosissima fiorentina. Presente in quasi tutti i menù della regione, questa bistecca è diversa da tutte le altre. Proviene dalla Val di Chiana e il taglio è di circa 1-1,5 kg: il paradiso per gli appassionati di carne. Un piatto simile merita un vino della stessa portata e qualità come il Brunello di Montalcino, altro meraviglioso prodotto della Toscana.

Pane sciocco
Non si tratta di un vero e proprio piatto, ma ti basterà mettere piede in Toscana per accorgerti che il pane qui è diverso da quello che hai trovato nel resto d’Italia. Si tratta, infatti, di pane senza sale: la ragione risale al dodicesimo secolo, quando ai fiorentini era imposta una tassa sul sale ed essi, in protesta, semplicemente smisero di usarlo nel cibo più comune. La tradizione culinaria è rimasta e caratterizza ancora oggi il pane toscano, perfetto per fare la scarpetta senza aggiungere sapori estranei al piatto.

Ribollita
Questa zuppa toscana di pane, verdure e fagioli rientra perfettamente nella tradizionale “cucina povera”. Si chiama ribollita perché viene cotta una seconda volta a distanza di un giorno, con la sola aggiunta di un goccio d’olio. L’origine di questo piatto risale al Medioevo, quando la servitù riscaldava e riproponeva ai nobili il pane e gli avanzi del giorno prima.

Buon appetito!