Datti al rosa. Perché i vini rosé sono diventati così popolari negli...

Datti al rosa. Perché i vini rosé sono diventati così popolari negli USA.

826
SHARE

L’America è più rosa ultimamente ed è proprio grazie al vino rosé. La sua diffusione non si limita più solo alla costa della Francia o, in Italia, agli ambienti urban chic dove fare aperitivo. Anche gli americani si sono accorti di questo vino e il suo consumo negli States è ormai un mercato in continua crescita. 

La ragione di questo aumento è precisa: si tratta di un vino “facile” da bere, con caratteristiche che incontrano i gusti di quasi tutti i palati. I rosati italiani della Toscana si stanno pian piano facendo spazio nel mercato. Tra quelli toscani, il Carpineto Dogajolo Rosato 2015 offre un delicato bouquet floreale con note di fiori di vite, amarena e mela rossa: il vino perfetto per i mesi più caldi. Inoltre, senza voler essere considerati superficiali, c’è da dire che il colore rosa sa ancora di più d’estate.

I vini rosé negli Stati Uniti devono la loro popolarità anche ai prezzi modici e, a maggior ragione, i tuoi soldi saranno ben spesi per una bottiglia. Un rosato di buona qualità può essere preso e portato a casa facilmente, con meno di 20 dollari. Se ciò non bastasse, aggiungiamo che si può bere benissimo da solo o insieme ai leggeri piatti estivi.

Vediamo, come abbini il tuo rosato? Spesso lo troverai ad accompagnare sapori che bilancino la sua acidità e struttura, per cui gli abbinamenti perfetti sono i finger food che includano olive marinate, insalata di pasta fredda con pomodorini secchi, pesce alla griglia e affettati.

Questo vino giovane è una bevanda ideale per l’estate, sia per gli intenditori sia per i novellini. Sono tante le ragioni per scegliere il rosa quest’anno, ma il rosé è sicuramente la più valida. Siamo felicissimi di dare il benvenuto a questa nuova tendenza che si sta diffondendo negli USA!

(articolo di Louise Vinciguerra, american blogger Let It Wine)