Palestra? No, grazie. Meglio un calice di vino rosso

Palestra? No, grazie. Meglio un calice di vino rosso

1141
SHARE
Palestra? Meglio un calice di vino

Pigri di tutto il mondo: unitevi. Possibilmente davanti a un buon calice di vino rosso. Svegliarvi alle 5 di mattina per la quotidiana ora di jogging vi è sempre sembrata un’occupazione da masochisti? Da oggi avrete un colpo in canna in più per giustificare il vostro “No” a tute e scarpe da ginnastica. Secondo una ricerca condotta dall’Università di Alberta, in Canada, firmata dallo studioso Jason Dyck, un calice di vino rosso al giorno equivarrebbe a un’ora di palestra passata fra panche, manubri e sessioni di crossfit. Tutto merito del nostro amato resvetrarolo, uno dei polifenoli presenti nel vino, che esercita un naturale processo antinfiammatorio grazie al quale si limita l’insorgere di malattie trombolitiche. In pratica: fluidifica il sangue. D’altronde che il vino rosso “faccia buon sangue” lo dicevano già i vecchi proverbi. A quanto pare non a caso.

La ricerca, pubblicata sul Journal of Physiology, evidenzia tutte le caratteristiche di un calice di vino rosso bevuto a pranzo, a cena o durante l’aperitivo con gli amici. Dyck, infatti, mette in guardia: lo stesso ragionamento non vale per gli amari, i cocktail o altri superalcolici. La quantità di zucchero presente in questi ultimi, infatti, rende praticamente nullo l’effetto benefico di fluidificazione del sangue, che invece il vino rosso porta con sé. Per dirla in breve: meglio, molto meglio, un calice di vino che qualsiasi altro alcolico presente sul mercato.

Certo, bisogna come sempre fare attenzione agli eccessi: esagerare col vino, anche se rosso, non porta mai a conseguenze piacevoli per il proprio organismo o, in questo caso, per la propria forma fisica. Le capacità quasi terapeutiche del vino si esprimono al meglio degustandolo, non trangugiandolo come fosse un’anonima bevanda gassata. Per dirla con Jason Dyck: «Penso che il resvetrarolo possa aiutare i pazienti che non sono in grado di svolgere esercizio fisico. Il resvetrarolo potrebbe avere un effetto simile a quello dell’attività fisica o migliorare i benefici di quella che riescono a fare». È proprio il caso di dirlo: alla salute!