Succo d’uva, il “vino dei bambini”

Succo d’uva, il “vino dei bambini”

1963
SHARE
un fresco succo d'uva nel bicchiere

Quando ho deciso di scrivere questo articolo mi trovavo in campagna, sotto il fresco di un gazebo, per un aperitivo tra amici. Ero assolutamente rapito dal panorama, come in una bolla che mi permetteva di godere del rumoroso silenzio della natura, mentre alle spalle era tutto un “Come stai?”-“Dovremmo organizzare più spesso”. Sorseggiavo un Chianti, quando ad un certo punto mi sentii tirare i pantaloni: era Anna, la figlia di un’amica, che con un bicchiere contenente un liquido rossastro, mi disse: “Signore, pure io bevo il vino!”.

Sorrisi e, dopo un brindisi con la mia nuova piccola amica, pensai a quanto un’idea semplice possa essere vincente: il succo d’uva come “vino dei bambini”.

Sweet little girl outdoorsVersato in vecchie bottiglie di vino e con delle etichette disegnate dai  bimbi, il succo d’uva era sul tavolo del buffet, accanto alle bottiglie “dei grandi”. Se crediate che mi stia esaltando per niente, vi sbagliate: non ho mai visto così tanti bambini (eh sì, è stata una giornata intensa) chiedere ai loro genitori di bere una spremuta di frutta fresca di spontanea volontà e con così tanta gioia.

Un’idea che consiglio di riproporre, perché con questa mossa i piccioni che prenderete con una fava saranno ben tre: colpirete i vostri ospiti con un’idea trendy e originale (l’utilizzo di materiali di recupero è la moda del momento), creerete un occasione di gioco con i bambini e soprattutto farete in modo che berranno con gusto una bevanda che salutare è dire poco (di solito non è cosa semplice).

Grazie al resveratrolo, enzima che si trova nella buccia dell’uva (quindi nel vino), e alla grande quantità di nutrienti, vitamine e minerali che esso contiene, il succo d’uva  è un perfetto antiossidante e rimineralizzante, aiuta a combattere la stanchezza, disintossica, ha proprietà anti tumorali ed ha effetti benefici persino sulla memoria.  Il succo d’uva è particolarmente indicato per i bambini soprattutto perché uccide i batteri e svolge un’azione favorevole sull’appetito e sul sonno.

Quindi ricordate: qualche bottiglia riciclata, uva fresca di stagione, miele per addolcire e un po’ di fantasia saranno tutto ciò che vi servirà per produrre un ottimo “Vino per bambini” e poter brindare con loro.