Un bicchiere di vino per sorridere di più

Un bicchiere di vino per sorridere di più

1231
SHARE
ragazza e ragazzo che bevono del vino rosso

Un po’ di alcol per un po’ di felicità in più. Se assunto con moderazione, uno studio spagnolo pubblicato su BMC Medicine, sostiene che il vino possa riuscire a combattere la depressione.

Il cosidetto “male di vivere”, una malattia tanto temuta e di cui ancora non si conosce l’esatta origine, potrebbe quindi trovare una valida prevenzione nella misura di un bicchiere di vino al giorno. Sembra paradossale, perché a volte si sa, il bere esageratamente, il non riuscire a far fronte ai propri disagi,  può condurre all’effetto inverso, alla solitudine, all’alcolismo e al baratro emotivo. Eppure stavolta a salvarci dai momenti bui sarà proprio il vino.

signore e signora sorridenti“Il nostro studio – spiega Miguel Ángel Martínez-González del Centro de Salud San Pablo di Siviglia, supervisore dello studio – mostra un’associazione inversa tra un basso-moderato consumo di alcol e lo sviluppo di nuovi casi di depressione”. L’analisi, condotta per 7 anni su soggetti completamente sani, uomini e donne, tra i 55 e gli 80 anni di età, ha riscontrato che rispetto ai completamente astemi, chi  consumava dai 5 ai 15 grammi di alcol al giorno ( 50-150 ml di vino) correva meno il rischio di sviluppare la depressione. L’alcolico che ha dimostrato essere il più benefico, in questo senso, è  il vino rosso, con un consumo tra i 2 ai 7 bicchieri a settimana e associato ad una minore incidenza della malattia.

Brindiamo al vino dunque, sapendo che alla fine della settimana quel bicchiere ci avrà regalato un sorriso in più.