Vino: 6 curiosità che dovresti sapere

Vino: 6 curiosità che dovresti sapere

824
SHARE

1 Gli italiani bevono meno ma meglio
Recenti studi ci dicono che ultimamente gli italiani bevono meno del solito: 3,6 bicchieri a settimana invece di 4. Ciò non significa, certo, che stanno abbandonando il loro amato vino. Secondo altri studi sull’argomento, infatti, essi spendono di più che negli anni scorsi e ciò dimostra che stanno scegliendo sempre di più la qualità piuttosto che la quantità. Dovremmo seguire tutti il loro esempio.

2 Bere vino migliora la tua vita sessuale
Buone notizie per gli appassionati di vino: 2 bicchieri di un vino di qualità aumentano la libido. Una sostanza presente nei rossi, chiamata flavonide, aumenta l’afflusso di sangue nel corpo e sembra, quindi, migliorare la vita sessuale. Cena romantica e bottiglia di vino rosso italiano, chi c’è?

3 Alcuni vini sono meglio di altri
Contrariamente a quanto si pensa, non tutti i vini vengono prodotti allo stesso modo. Vi sono migliaia di vini nel mercato e solo un certo numero di varietà di uva: dovrebbero essere tutti buoni, no? Ecco, no. Ogni vino ha la sua storia in cui entrano in gioco vari fattori come il livello di tannini, l’acidità, le caratteristiche specifiche ecc. La stessa uva può produrre un vino da 10$ come da 150$, la cosa migliore è conoscerne la reputazione e affidarti alle recensioni degli esperti.

4 I migliori vini italiani sono quelli prodotti con l’uva Sangiovese
Si tratta di un vitigno robusto che rappresenta il cuore e l’anima della zona vinicola della Toscana; non sorprende, quindi, che l’uva Sangiovese sia responsabile della produzione di alcuni dei migliori vini italiani come il Super Tuscan, il Vino Nobile di Montepulciano, il Chianti Classico e tanti altri.

5 L’olfatto e la memoria sono collegati tra loro
C’è un motivo per cui le preferenze sul vino sono così personali: il nostro bulbo olfattivo è direttamente collegato all’area del cervello responsabile della memoria e delle emozioni. Scegli con cura, quindi, il tuo vino preferito, perché lo porterai con te a lungo.

6 La cucina è il luogo peggiore per conservare il vino
Sembra il luogo più ovvio per mettere la tua bottiglia preferita in bella mostra, ma attenzione: conservare un vino di qualità in cucina può rovinarlo irrimediabilmente. Gli sbalzi di temperatura e la luce sono due dei fattori più nocivi per qualsiasi bottiglia. Custodisci il tuo Barolo italiano in un’altra stanza, please!