Vinoterapia

Vinoterapia

1364
SHARE

L’ultima tendenza in fatto di spa e benessere è la vinoterapia, un trattamento che consiste nello strofinare sulla pelle i semi e la polpa dell’uva, utilizzati per la vinificazione, miscelati poi con acqua per creare un bagno benefico entro cui immergersi.

Selon Lynn Curry di Natural Resources Consulting Spa ci dice: “I prodotti derivati dal vino utilizzati sono estratto di uva rossa, lieviti micronizzati, semi d’uva biologici, uva, oli essenziali e vini moscato”

Oggi esperti centri benessere sono in grado di offrire trattamenti benefici specifici basati proprio sull’utilizzo di prodotti derivati dal vino. Sono sparsi nel mondo e si concentrano particolarmente in California, a Napa, dove il trattamento è molto diffuso.

Le origini della vinoterapia si possono far risalire in Francia nei primi anni 1970, quando il farmacologo Joseph pharmocologist Vercauteron scoprì che l’uva ricca di polifenoli ha effetti benefici sulla pelle.

La Vinoterapia dimostra infatti di stimolare il collagene, prevenire la salute dei capillari, accelerare la guarigione delle ferite e la ricrescita cellulare.

Il trattamento benessere inizia con un peeling con scrub profumato alle alghe e olio di semi d’uva, e un massaggio con gel, sempre agli estratti di uva, che ammorbidisce la pelle che viene immersa in un bagno dall’azione tonificante. I polifenoli dei semi d’uva filtrano attraverso i pori della pelle, che ne assorbe le proprietà benefiche, eliminando le tossine .

La sessione termina infine con un lungo massaggio rilassante con crema.